Blog

Torna alla Rassegna Stampa

Risarcimento per diffamazione: come funziona?

15 Febbraio 2021

"Sono stato insultato su Facebook: posso chiedere un risarcimento?". Oppure: "A quanto ammonta il risarcimento per diffamazione? Quanto tempo ci vuole per ottenerlo?". Sono questi alcuni dei dubbi più ricorrenti ai quali rispondono i nostri esperti.

A molte persone, infatti, navigando sul web, sui social o interagendo con gli utenti di un forum sarà capitato di entrare in una discussione... che si è poi trasformata in una "guerra di insulti". Un fenomeno, purtroppo, sempre più dilagante: basti pensare che a settembre in una settimana Stop alle Offese ha monitorato oltre 52 mila insulti solo su Twitter.

Come difendersi dagli insulti online?

Stop alle Offese nasce per dare a tutti la possibilità di difendersi da insulti e minacce online. Tramite la nostra piattaforma (www.stopalleoffese.it), infatti, è possibile inviare segnalazioni delle offese ricevute e ricevere l'assistenza gratuita dei nostri esperti.

Il servizio è totalmente gratuito per chi è vittima di offese sui social: tutte le spese legali e tecniche sono sempre a carico di chi offende. Ci siamo impegnati, inoltre, si impegna a non addebitare mai alcun costo alle vittime, a prescindere dall’esito del procedimento.

Difendersi è semplice: basta segnalare l'offesa ricevuta e a tutto il resto penseranno i nostri consulenti. Per conoscere meglio come funziona Stop alle Offese, leggi questo articolo sul nostro blog.

A quanto ammonta il risarcimento per diffamazione?

È una delle domande più frequenti, che però necessità di una specifica: senza conoscere il caso specifico, i soggetti coinvolti e il seguente iter, non è possibile determinare una cifra esatta. Un tema che è necessario specificare per non creare false aspettative nelle vittime, poiché il risarcimento dipenderà da numerosi fattori.

Uno di questi è proprio l'iter che verrà seguito per ottenere il risarcimento: i nostri esperti sapranno consigliare il più adatto al caso specifico. Come abbiamo scritto nelle Faq, in caso di processo, il risarcimento per diffamazione può arrivare fino a 2.065 euro (art. 595 C.P.). In caso di accordo stragiudiziale, tuttavia, la cifra può essere differente e sarà determinata dalle parti.

Quanto tempo ci vuole per ottenere un risarcimento?

I tempi per ottenere un risarcimento sono rapidi se, come nella maggioranza dei casi che abbiamo gestito, la vicenda viene risolta in modo stragiudiziale (circa 10 mesi dalla segnalazione). Sono più lunghi, invece, per un processo penale.

La maggioranza dei casi che abbiamo gestito si è conclusa prima del processo, con un accordo stragiudiziale. Nel caso in cui per ottenere il risarcimento e la rimozione dei contenuti sia necessario un processo, Stop alle Offese ti fornirà l'assistenza legale necessaria.

Cosa si rischia se si diffama una persona o un'azienda su Facebook?

Lasciarsi andare a offese su Facebook può costare caro. Tuttavia, come scritto sopra, non è possibile preventivare con anticipo la cifra che il soggetto diffamante dovrà versare come risarcimento, proprio perché legata al caso specifico, soprattutto se il caso si risolve in via stragiudiziale.

Chi diffama, inoltre, può andare incontro non solo al pagamento del risarcimento, delle spese legali e della consulenza tecnica, ma, in caso si arrivi al procedimento penale, rischia di vedere sporcata la propria fedina penale.

Come contattare Stop alle Offese?

Se ritieni di essere vittima di insulti e minacce sul web e sui social, puoi contattare i nostri esperti compilando questo form. Altrimenti è possibile scrivere una mail a segnalazioni@stopalleoffese.it